STILI COMUNICATIVI IN FAMIGLIA: ASSERTIVITÀ, AGGRESSIVITÀ E PASSIVITÀ

La comunicazione assertiva in famiglia rappresenta la capacità di riconoscere ed esprimere le proprie emozioni, critiche, bisogni, preferenze e desideri in modo onesto, adeguato, assumendo un atteggiamento di ascolto e di empatia. Cioè, rispettare il pensiero proprio, le credenze degli altri, avere una fiducia reciproca e, soprattutto, esprimere i propri punti di vista in modo concreto, equilibrato e rispettoso.

La comunicazione con i figli è un fattore importante per migliorare i rapporti e il clima familiare. Quando manca l’assertività in famiglia si creano conflitti e tensioni.

Invece della comunicazione assertiva, ci sono due modi negativi di comunicare, parliamo della comunicazione passiva e di quella aggressiva.

Il genitore quando comunica in modo passivo cede di fronte ai desideri e richieste dei figli. Non esprime in modo diretto le proprie opinioni e i propri sentimenti, teme il giudizio, chiede scusa anche quando non dovrebbe. È la comunicazione del genitore che non sa mettere limiti al proprio figlio.

Il genitore quando comunica in modo aggressivo soddisfa i propri bisogni a danno e detrimento dei figli, rovinando così il rapporto con loro. Lascia poco spazio al confronto e tende a imporsi in continuazione. Parla senza ascoltare, si esprime in modo diretto e inadeguato. Per esempio, il genitore grida affinché il figlio esegua i suoi ordini.

COMUNICAZIONE ASSERTIVA

Ecco alcuni consigli per stimolare la comunicazione assertiva in famiglia:

  • creare uno spazio di dialogo e di ascolto attivo;  
  • dire le cose in modo positivo, con un tono pacato e senza urlare;
  • stimolare l’espressione dei pensieri e delle opinioni dei figli coinvolgendoli e chiedendo loro cosa pensano e quali sono i loro interessi;
  • essere empatici e mettersi nei panni dei figli;
  • mostrare interesse per le attività dei figli rispettando il più possibile le loro decisioni;
  • trasmettere messaggi chiari, precisi e semplici;
  • complimentarsi e riconoscere gli errori chiedendo scusa. 

È fondamentale praticare questo tipo di comunicazione sin dai primi anni di vita.

Contatta la dott.ssa Vanesa Rojas al 339-2509358

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.