SEMINARE E COLTIVARE PENSIERI DI BUONA QUALITÀ

Come ci rapportiamo con i nostri pensieri? Vi capita di essere sopraffatti da pensieri negativi? Cosa possiamo fare?

La nostra mente è molto abile nel convertire l’informazione sensoriale in un pensiero, questo avviene spesso in base all’esperienza soggettiva.

Ognuno di noi semina e coltiva determinati tipi di pensieri, se seminiamo e coltiviamo quelli positivi, daranno buoni frutti,  mentre se seminiamo pensieri negativi o trascuriamo quelli positivi, dal nostro giardino fioriranno pensieri negativi e dannosi.

I pensieri negativi ci tormentano, ci limitano e condizionano le nostre scelte. I pensieri hanno il potere che noi gli diamo.

COLTIVARE PENSIERI POSITIVI

CHE COSA SONO I PENSIERI IRRAZIONALI NEGATIVI?

Secondo Albert Ellis, famoso psicologo statunitense creatore della terapia razionale emotiva comportamentale, i pensieri irrazionali negativi sono pensieri automatici e dannosi che ci portano ad avere reazioni emotive esageratamente negative in rapporto a una data situazione e ci rappresentano in modo non realistico gli eventi, distorcendoli.

Ellis, afferma che tanto le emozioni, quanto i comportamenti, sono il prodotto delle convinzioni di un individuo e della sua interpretazione della realtà.

COSA POSSIAMO FARE CON I PENSIERI NEGATIVI?

Sappiamo che non è sempre facile favorire i pensieri positivi, ma con un allenamento regolare e una pratica costante si può imparare a essere meno in balia delle proprie emozioni. È importante riconoscere i pensieri negativi per superare le emozioni spiacevoli, cioè diventare consapevoli della qualità di questi pensieri e delle emozioni ad essi associate.

La prima cosa che dobbiamo fare è riconoscere questi pensieri negativi, quando si presentano, e cercare di individuare la causa che li ha provocati. Successivamente, bisogna “attaccare” tali pensieri negativi e sostituirli con altri pensieri costruttivi e positivi che permettano di raggiungere un benessere emotivo.

ALCUNE DOMANDE CHE CI POSSIAMO FARE:

  • Quanto è reale quello che penso?
  • Questo modo di pensare mi aiuta a stare meglio?
  • Pensare che certe cose sono insopportabili, mi aiuta a superare meglio le difficoltà?
  • Quale potrebbe essere un altro modo di considerare questa situazione?

Porsi domande su questi pensieri negativi ci permette di sostituire i vecchi schemi mentali con altri nuovi che producono emozioni soddisfacenti.

RICONOSCIAMO I NOSTRI PENSIERI, ESAMINIAMOLI E METTIAMOLI SOTTO LA LENTE DI INGRANDIMENTO

CONTATTA LA DOTT.SSA VANESA ROJAS AL 339.2509358

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.